Site Loader

Protocollo  n.1591 V.7- del 17 marzo 2020

A Tutto il Personale
Al DSGA
Alle Famiglie

e  p.c.

                                                                                                                                                                                      All’USR Lazio

Alla Città Roma Metropolitana
Alla RSU
All’Albo-Sito Web

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

CONSIDERATA l’emergenza sanitaria dichiarata sull’intero territorio nazionale;

VISTO il decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6  recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologia da COVID-19;

 VISTA la Direttiva n.1/2020 del Ministro della Pubblica Amministrazione  recante prime indicazioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 nelle pubbliche amministrazioni;

VISTI i DPCM adottati ai sensi dell’art. 3, comma 1, del decreto legge  23 febbraio 2020 , n. 6 in attuazione delle misure di contenimento dell’epidemia da COVID-19 e, in particolare, il DPCM 9 marzo 2020 recante misure per il contenimento del contagio sull’intero territorio nazionale tra le quali la sospensione delle attività didattiche fino a 3 aprile 2020 su tutto il  territorio nazionale e il DPCM 11 marzo 2020 recante misure urgenti di contenimento del contagio sull’intero territorio nazione che individua la modalità del lavoro agile come modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa nelle pubbliche amministrazioni, al fine di limitare gli spostamenti per il raggiungimento del posto di lavoro per fermare  il propagarsi dell’epidemia;

VISTO il DPCM 11 marzo 2020 che ha emanato ulteriori misure di contenimento del contagio a tutto il territorio  nazionale  limitando gli spostamenti alle sole indifferibili necessità e individuando la modalità del lavoro agile come modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa dei dipendenti della pubblica amministrazione  e l’art. 1, c. 6 del DPCM 11 marzo 2020 che impone fino al 25 marzo 2020, ai fini del contrasto del contagio, il ricorso al lavoro agile quale modalità ordinaria della prestazione lavorativa da parte dei dipendenti pubblici;

 VISTE le note del Ministero dell’Istruzione n. 278 del  6 marzo 2020, n. 279 dell’8 marzo 2020 e n. 323 del 10 marzo 2020 con le quali vengono impartite alle istituzioni scolastiche disposizioni applicative delle suddette norme e, in particolare, vengono date indicazioni sullo svolgimento del lavoro del personale ATA e sull’applicazione dell’istituto del lavoro agile nel periodo di sospensione dell’attività didattica;

VISTA la Direttiva della Presidenza del Consiglio dei Ministri n. 2/2020 contenente  “Indicazioni in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19 nelle pubbliche amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2 del Decreto Legislativo del 30 Marzo 2001 n. 165;

CONSIDERATO in particolare che il paragrafo n. 2 della suddetta Direttiva prevede cheLe amministrazioni, nell’ambito delle proprie competenze istituzionali, svolgono le attività strettamente funzionali alla gestione dell’emergenza e le attività indifferibili”, e che “Le amministrazioni, considerato che  – sulla base di quanto rappresentato nel successivo punto 3 – la modalità ordinaria di svolgimento della prestazione lavorativa è il lavoro agile, limitano la presenza del personale negli uffici ai soli casi in cui la presenza fisica sia indispensabile per lo svolgimento delle predette attività”;

VISTO l’art. 25 del decreto legislativo n. 165/2001 che radica in capo ai dirigenti scolastici la competenza organizzativa dell’attività delle istituzioni scolastiche affinché sia garantito il servizio pubblico di istruzione;

VERIFICATO che le attività strettamente funzionali alla gestione amministrativa e alla gestione delle attività di didattica a distanza, avviate dai docenti di questa istituzione scolastica, non richiedono  la necessità della presenza fisica del personale  amministrativo  nei locali dell’istituto;

NON RAVVISANDO l’esigenza di autorizzare spostamenti del personale dal proprio domicilio per raggiungere il posto di lavoro con mezzo proprio o con i mezzi pubblici,  in deroga alle disposizioni contenute nel DPCM 11 marzo 2020; 

TENUTO CONTO  della sospensione delle attività didattiche  fino al 3 aprile;

TENUTO CONTO  dell’attivazione della didattica a distanza;

 TENUTO CONTO , da un lato, della natura di servizio pubblico essenziale attribuita dalle norme al servizio scolastico e, dall’altro, della necessità di limitare, in questa fase emergenziale, le presenze fisiche nella sede di lavoro;

TENUTO CONTO delle richieste di smart working pervenute al Dirigente scolastico;

SENTITA  la RSU

DISPONE

dal giorno 18 marzo 2020 e fino al 25 marzo p.v. quanto segue:

  • il servizio pubblico in presenza è limitato ai soli casi di stretta necessità e secondo le modalità sotto riportate:
  • gli uffici di segreteria operano da remoto secondo la modalità del lavoro agile; i servizi erogabili solo in presenza qualora necessari: sono garantiti su appuntamento tramite richiesta da inoltrare agli indirizzi di posta elettronica:     PEO [email protected]PEC [email protected]
  • le eventuali esigenze del personale e degli utenti sono soddisfatte a distanza, attraverso comunicazioni e-mail agli indirizzi predetti che potranno essere indirizzate in rapporto ai settori di competenza.
  • le eventuali esigenze degli utenti sono soddisfatte a distanza, attraverso comunicazioni telefoniche al numero  06 121125165  in orario 8.00/13.00 dal lunedì al venerdì. e attraverso l’applicativo  ProntoURP di prossima attivazione sul sito web www.liceovittoriacolonnaroma.edu.it
  • Il DSGA provvederà ad impartire al personale ATA specifiche disposizioni affinché:
  • gli assistenti amministrativi prestino servizio in modalità agile;
  • gli assistenti tecnici provvedano alle necessarie attività della didattica a distanza con eventuale presenza in sede di una unità limitata ai casi di stretta necessità;
  • un collaboratore scolastico presti servizio in presenza limitatamente ai casi di stretta necessità accertati, secondo turnazione, prevedendo che le unità non presenti fruiscano delle ferie da consumare entro il 30 aprile e che, esaurite le stesse, siano esentate ex art. 1256, c. 2 del c.c.;
  • siano effettuati periodici sopralluoghi per verificare lo stato dei beni e dei locali scolastici.

La presenza del personale presso le sedi di servizio è limitata alla sola misura necessaria a garantire le attività effettuabili unicamente in presenza, previa assunzione di tutte le misure idonee a prevenire il contagio (distanziamento sociale, misure di igiene personale, utilizzo di DPI, ecc.).

Il personale in servizio nella scuola a qualsiasi titolo, nonché gli eventuali utenti, hanno l’obbligo di indossare la mascherina e i guanti (il DSGA provvede al reperimento dei dispositivi di protezione individuale per il personale).

I collaboratori scolastici in servizio nella scuola  sono tenuti  alla pulizia dei dispositivi  telefonici e dei computer e di tutte le superfici con cui sono venuti in contatto, nonché ad arieggiare i locali.

Tutto il personale impegnato in modalità agile compilerà i report predisposti a tal fine con cadenza settimanale.

Si assicura la reperibilità giornaliera, in orario di ufficio, del DS e del DSGA che assicurano l’organizzazione degli uffici attraverso il lavoro agile e la presenza in servizio in caso di necessità urgente.

Si ricorda il diritto alla disconnessione per il DS, i Collaboratori del DS, del personale Docente e non docente, il DSGA al di fuori dell’orario di servizio/ufficio (ex CCNL e CII).

Le suddette disposizioni hanno effetto immediato.

Il presente provvedimento viene reso pubblico sul sito internet dell’istituzione scolastica.

Con successivi ed ulteriori atti saranno implementati, ovvero modificati, i termini del presente provvedimento, in funzione dell’evolversi dell’emergenza sanitaria da COVID-19  e dei conseguenti atti regolativi.

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Franca Ida ROSSI                                                                                                                                                                              Documento firmato digitalmente ai sensi del CAD e norme ad esso connesse

COLONNA_17marzo_disposizioni_circa_lorganizzazione_del_servizio_a_decorrere_dal_18_e_fino_al_25_marz (2)

Post Author: Antonella Ruina